Le persone che correggono sempre gli errori grammaticali sono fastidiose

Le persone che correggono sempre gli errori grammaticali sono fastidiose

Ognuno di noi conosce le persone che correggono sempre gli errori. Ci sono persone a questo mondo che, quasi si trattasse di una crociata, si sentono in dovere di correggere sempre e comunque gli errori grammaticali degli altri.

Ebbene queste persone non risultano particolarmente gradevoli e ad affermarlo è addirittura uno studio scientifico condotto presso l’Università del Michigan.

Per essere più precisi la ricerca in questione prende in considerazione gli errori rilevati negli scritti ed oggi l’utilizzo della scrittura è molto più rilevante rispetto alla parola.

Basta riflettere sull’utilizzo degli smartphone e dei social per renderci conto che siamo costantemente alle prese con la scrittura.

Ragazza che pensa

Pensate che ben 7 italiani su 10 (71%), “litigano” con la grammatica e commettono errori inquietanti nello scritto, ma anche nel parlato. E poi, ci sono le persone che correggono.

Una problematica frutto dell’abuso di internet, che ha reso gli italiani incapaci di scrivere e di formulare a volte un ragionamento sensato.

A nulla valgono i correttori automatici presenti ormai nei programmi di scrittura, soprattutto quando non siamo davanti alla tastiera e così i ” pultroppo ” e i ” daccordo” spopolano sempre più!

Scritta su un muro con errori grammaticali

Lo studio scientifico sulle persone che correggono gli errori

Dinanzi a tutta una serie di crescenti strafalcioni la reazione delle persone si divide comunque in due categorie ben distinte: chi sorride e non si lascia influenzare dall’errore e chi viceversa, stigmatizza, anche con punte di risentimento l’errore altrui.

All’esperimento dell’Università del Michigan hanno preso parte più di 80 volontari, il cui compito era quello di leggere le risposte ad un annuncio di affitto, segnare eventuali errori e annotare la propria reazione immediata.

Uomo che pensa

Al termine i ricercatori, coadiuvati da un team di psicologi, hanno stabilito che coloro che erano più inflessibili nella rilevazione degli errori, mostravano poca elasticità mentale. Poca introversione, mancanza di senso dell’umorismo.

Le persone più attente al senso della frase e molto più tolleranti nei confronti degli errori grammaticali, erano quelle che più spiccavano come leadership. Quelle con capacità di coinvolgimento, senso di gruppo.

Scritte sui muri con errori

In sostanza coloro che fissano l’attenzione, con una certa dose di sconcerto, sull’errore altrui, hanno molto probabilmente difficoltà a vivere una vita di relazioni piacevole. Una vita aperta e, molto spesso, vengono vissute come persone intransigenti e poco flessibili.
Detto in maniera schietta… dei gran rompiscatole! Insomma, basta persone che correggono!

Siete d’accordo….? Scriveteci le vostre opinioni e condividete per conoscere quelle dei vostri amici! Ma, a proposito di curiosità: sapete che le persone che tradiscono sono recidive quasi sempre?

Condividi questo articolo