Kittbull, la storia della emozionante amicizia tra un gatto e un pittbull che conquisterà i vostri cuori

L’incontro tra un gattino randagio e un pitbull, tenuto legato dal suo padrone e la nascita di una bella amicizia: si parlerà di questo nel nuovo corto “toccante”, diretto da Rosana Sullivan e prodotto da Kathryn Hendrickson.
Una breve storia commovente che ha quasi dell’incredibile e che per questo, non potrà che stupirvi piacevolmente, per ben 8 minuti!

Questo nuovo corto realizzato in 2D e interamente disegnato a mano, è l’ultimo arrivato nel progetto SparkShorts, il programma sperimentale della Pixar.
Un progetto questo messo a punto per poter offrire un’opportunità ai giovani artisti: quella di potersi mettere in discussione.

Ma che dà anche la possibilità di scoprire nuovi narratori ed esplorare nuove tecniche di storytelling.
Kitbull, in quei pochi minuti riuscirà a portarvi in un’altra dimensione, dove la parola amicizia acquisterà un altro valore.

Un valore vero e unico, che in pochi possiamo dire di conoscere davvero.
Cosa aspettate di vederlo allora?

Tra il cane e questo gattino dagli occhi neri, indipendente e determinato, si verrà a creare una bella connessione.
Vedremo sprigionarsi tra i due un bella energia positiva, un’empatia che mai ci saremmo aspettati di vedere tra due “esseri” così talmente diversi.

Due esseri che riusciranno a superare le loro diffidenze e, così facendo, riusciranno a fare breccia anche nei nostri cuori.
Siete pronti per emozionarvi, allora ?
In questa storia saranno inoltre toccati anche altri temi, oltre l’amicizia.

Il corto, infatti, parlerà del maltrattamento degli animali, ma soprattutto del potere dell’amore e di come questo possa riuscire a farci andare oltre.
Oltre le diffidenze, i timori, le diversità e le apparenze.

Poiché, nonostante inizialmente il felino sembri quasi mostrare timore nei confronti di questo cane che arriva e “occupa” il suo territorio, succederanno delle cose che permetteranno ai due di diventare “complici” e “amici”: insieme infatti si ritroveranno ad affrontare e superare delle difficoltà.

La direttrice Rosana Sullivan, nel commentare il video di presentazione del corto ha voluto spendere qualche parola:
“Ho sempre amato il fascino di un’immagine disegnata a mano. Nessun altro artista disegnerà allo stesso modo. E non ci saranno due disegni esattamente uguali…

Mentre disegnavamo su computer, tutto era direttamente proiettato dalle mani degli artisti sullo schermo”.
Dopo queste parole, non ci resta che prendere qualche fazzoletto e lasciarci trasportare da questa storia che, pur avendo dell’incredibile, sottolinea una cosa importante.

Che l’amicizia è un valore aggiunto e non c’è diversità che tenga di fronte ad essa.
Un tappo, sarà la chiave di tutto.
Prendiamoci 8 minuti del nostro tempo allora e scopriamo cosa succede!

Fidatevi, non sarà tempo sprecato. Sono davvero tanti gli spettatori rimasti colpiti da questa storia!
Ora tocca a voi . Buona visione, ma soprattutto buon viaggio dell’emozione!

Cosa ne pensate? Avete apprezzato questo cortometraggio?
Condividetelo con i vostri amici!