I figli ti invecchiano: il breve monologo di Valerio Mastandrea in un video

I figli ti invecchiano. Cosa accade in una famiglia quando arriva un bambino?
Accade il caos, la meraviglia, il terrore e l’infinita gioia. Accade tutto e il contrario di tutto. E accade tutto ciò che possiamo guardare, abbracciare, dire, pensare…
E molto altro ancora.

Accade quello che accade al bravissimo attore Valerio Mastandrea e che in una puntata dello show di Alessandro Cattelan su Sky Uno, ci racconta nel suo monologo.

I figli ti invecchiano

I figli ti invecchiano: il monologo di Mastandrea

Un monologo bello. Gioioso. Divertente.
Da guardare.

Un racconto che inizia così:

“I figli ti invecchiano perché passi le giornate curvo su di loro e la tua colonna vertebrale assume quella postura, perché parli lentamente affinché ti capiscano e quindi sembri rallentato…

Perché ti trasmettono malattie che il loro sistema immunitario sconfigge in pochi giorni e il tuo in settimane, perché ti tolgono il sonno per sempre…

I figli ti invecchiano?

Assonnato, curvo, lento e acciaccato: sei della terza età…”

E ancora ci racconta di una stagione che inizia mentre con rassegnato rimpianto guardiamo finire un’altra :

“… finisce la stagione degli aperitivi, feste e possibilità che ti sembravano il senso stesso della vita…

Murato in casa e reso cieco da una congiuntivite, hai un vago ricordo di ciò che eri, ma hai solo molto, molto sonno”.

E prosegue, più incalzante che mai:

Papà, mamma e figlia

“… se sei con loro ti soffocano, se non ci sono ti mancano…

Con il primo ti illudi ancora di avere una vita, nove mesi dopo che è nato il tuo secondo figlio, il tuo appartamento è un 41bis”.

E ancora. I problemi di coppia che iniziano, le responsabilità come palle da Ping-pong, le scuse per uscire di casa per una boccata di libertà…

E a fine giornata?

“Valuti dalla finestra del bagno se fare un salto nel vuoto…”

Una famiglia che dorme

Ma no. Quel salto non lo fai. Ti sforzi, programmi organizzi e quando una sera, finalmente, riesci ad uscire …

“grazie alla baby sitter, ti rendi conto che il mondo non è più lo stesso, non fa più per te. La gente è vitale, allegra e tu ti aggiri con lo sguardo perso e vuoi solo tornare a casa.”

Qualcosa nella mente cambia, si trasforma, ricomincia, ritorna.
Perché i figli

“Ti fanno ripiombare che manco l’ipnosi, nel tuo passato: l’odore degli alberi prima di entrare a scuola, la catena sporca della bici, le ginocchia sbucciate.

Questi ricordi sono la mazzata finale, i gin tonic hanno smesso di darti l’illusione dell’eternità. Ma il tuo cuore non è mai stato così grande…”

Il video del monologo, per voi:

Impossibile non immedesimarsi, non solidarizzare, non sorridere con questo papà sconvolto, stravolto, “invecchiato“.. innamorato.

Perché cosa accade quando in una famiglia arriva un bambino?
Accade l’amore! Sapete cosa dice la scienza riguardo allo sguardo dei bambini? Se ti fissano, è perchè sei bella!

Articoli correlati

Close