I 4 tipi di personalità individuate dagli studiosi. A quale gruppo appartiene la vostra?

Tra psicologi, studiosi dei modelli di comportamento, scienziati … non sempre vi sono vedute uniformi. Anzi.

Contravvenendo all’idea che non fosse possibile riunire le persone secondo gruppi di appartenenza, alcuni studiosi americani hanno ribaltato le cose.

Professori e psicologi della Northwestern University dell’Illinois, dopo una fatica durata mesi e mesi, hanno pubblicato sulla prestigiosa rivista Nature Human Behaviour.

I risultati della ricerca che definiscono le 4 macro-aree nelle quali si possono raggruppare le differenti personalità.

L’indagine, condotta attraverso questionari veicolati anche on-line, ha riguardato un campione di oltre 1 milione e mezzo di individui, di diverse età, sesso e nazionalità;
praticamente interessando persone di tutto il mondo.

I test miravano ad individuare e valutare i cinque tratti consolidati della personalità, ovvero stabilità emotiva , estroversione, apertura mentale, amicizia e coscienziosità.

Valutati i singoli punteggi per ognuno di questi tratti, i ricercatori hanno verificato come le persone potessero essere raggruppate in macro-aree.

Sono emerse quattro tipologie di personalità grazie ad algoritmi che hanno aggregato statisticamente le risposte su ognuna delle caratteristiche elencate.

Scopriamo quali sono i 4 gruppi:

1- Medio:

in essa rientra la maggior parte delle persone, quelle cioè che presentano elevati punteggi riguardo estroversione e stabilità emotiva, sebbene con bassi punteggi per quello che riguarda l’apertura mentale. Un po’ conformisti!

2- Riservato:

soggetti emotivamente stabili, coscienziosi, ma non certo estroversi o particolarmente amichevoli. Quelle persone che definiremmo un po’ ” orsi” , magari a causa di delusioni o situazioni negative vissute con frequenza.

3- Autocentrato:

presenta livelli molto alti, oltre la media, per quanto riguarda l’estroversione, ma molto bassi, quasi assenti per coscienziosità e amicalità.

La classica persona che vive come se il mondo ruotasse intorno a lei, quasi incurante di quello che accade fuori dalla propria porta.

4- Modello di ruolo:

una categoria che presenta bassi livelli di stabilità emotiva con discreti punteggi in tutte le altre componenti. Molto frequente nelle donne, e tendenzialmente più verificabile nelle persone con un’età più avanzata.

Per testare ulteriormente l’attendibilità di questi risultati i ricercatori hanno così studiato un campione di giovani americani di età compresa tra i 15-16 anni.

Il livello di soggetti autocentrati è risultato quello più rappresentato, in linea quindi con gli atteggiamenti e le risposte riguardanti un certo modo di intendere la vita.

E voi a quale gruppo appartenete? Scriveteci le vostre opinioni e le vostre esperienze!