Casa dannosa: 5 abitudini che rendono la tua abitazione così

Una casa equilibrata è una fonte di benessere ed un luogo in cui abbiamo piacere di ritornare sempre, soprattutto in un momento di stanchezza in cui siamo alla ricerca di pace e serenità. Purtroppo esistono delle abitudini che rendono la casa dannosa.

Un’abitazione negativa crea disagio e ci rende più vulnerabili aumentando la possibilità di ammalarci, sia psicologicamente che  fisicamente. E’ un luogo che ci fa stare male e da cui vorremmo solo scappare.

Le 5 abitudini che rendono la nostra casa dannosa

Il concetto di luoghi dannosi è stato proposto da Kalle Lasn circa trent’anni fa. All’epoca nacque un movimento motivato dalla preoccupazione che le persone si potessero ammalare a causa della loro casa dannosa.

Un gruppo di psicologi ha quindi studiato questo concetto analizzando il cambiamento del nostro stile di vita e l’aumento dei disturbi mentali degli ultimi anni.

Nei paesi occidentali più sviluppati, alcune malattie come la schizofrenia sono aumentati secondo l’OMS del 45% dal 1985 ad oggi. Nel Regno Unito, la depressione negli adolescenti è aumentata dal 6% al 18% dal 1987.

Luogo

Secondo alcuni esperti queste malattie sono causate da un profondo cambiamento culturale che si riflette in uno stile di vita segnato dal consumismo, una mancanza di intelligenza emotiva, un cambiamento nella scala dei valori e una crescente difficoltà nel mantenere le relazioni.

Le famiglie sono di solito l’ambiente in cui tutto inizia o dove si perpetuano quei comportamenti tossici.

Tuttavia non dovremmo permettere che certi atteggiamenti finiscano per rendere la nostra casa dannosa, perché ciò influisce anche sulla nostra salute.

Secondo uno studio condotto dalla University College di Londra è stato scoperto che le persone che mantengono relazioni negative hanno più probabilità di avere attacchi di cuore pericolosi.

Ecco quali sono le abitudini nocive

URLA

Un giorno cominci ad urlare perché temi di non essere ascoltato, il giorno dopo perché vuoi avere ragione e alla fine le urla diventano la normalità. Tuttavia il germe della violenza nasce proprio lì e le urla sono delle abitudini molto nocive.

Le urla rappresentano il desiderio di imporre il proprio potere e di soggiogare gli altri. Le conseguenze per i bambini sono anche peggiori.

comportamenti

Secondo una ricerca condotta dalla Harvard Medical School le urla possono alterare in modo significativo e permanente la struttura del cervello di un bambino finendo per causare problemi di personalità in futuro.

Per evitare di vivere in una casa dannosa la regola è quindi molto semplice: bandire le urla. Ogni membro deve tenere bene a mente che urlare non gli darà ragione, ma che è importante coltivare empatia e assertività.

OSTILITA’

Se ti è capitato di entrare in casa e di sentire improvvisamente un peso sulle spalle allora molto probabilmente nella tua abitazione aleggia un’atmosfera decisamente ostile.

Ci sono case in cui non c’è entusiasmo, dove la gente non sorride quasi mai, ma, al contrario, mostra atteggiamenti ostili e si comporta come se gli altri fossero i loro avversari. In questi luoghi prevale la legge del più forte, quindi è molto difficile trovare riposo e tranquillità.

Fortunatamente è un problema facilmente risolvibile: in una casa dannosa non ci sono vincitori ed è importante concentrarsi sulla risoluzione dei problemi, piuttosto che cercare colpevoli.

DRAMMA

Ogni essere umano attraversa nel corso della sua vita momenti drammatici.  Tuttavia, quando la casa diventa un dramma quotidiano, la disperazione, la frustrazione e la depressione si fanno sentire presto.

Questo succede soprattutto quando le persone trovano sempre un problema per ogni soluzione, si focalizzano solo sugli aspetti negativi della vita e hanno fatto delle lamentele il loro stile di vita.

Queste persone non fanno altro che “infettare” la casa, causando una nebbia di pessimismo.

Come risolvere il problema?  Molto semplice.

Basterà adottare un atteggiamento più positivo, che finirà per essere contagioso e contrasterà gli atteggiamenti negativi degli altri.

CAOS

Lo spazio in cui trascorri diverse ore al giorno finisce per influenzare il tuo umore. Pertanto, uno spazio disordinato e caotico può finire per provocare lo stesso caos mentale.

E’stato stabilito che un ambiente disorganizzato e caotico non permette al nostro cervello di elaborare correttamente le informazioni, con conseguente sensazione di sovraccarico che colpisce la nostra produttività e aumenta l’ansia e lo stress.

confusione

Tuttavia, questa confusione non si riferisce solo allo spazio fisico ma anche alla mancanza di regole che garantiscano una fluida convivenza tra i membri della famiglia.

Come risolverlo?

È importante che l’ordine prevalga in ogni famiglia e che ci siano regole di coesistenza, anche se sono implicite, in modo che tutti conoscano i limiti che non dovrebbero essere superati.

LA SVALUTAZIONE

In una casa dannosa dove i membri della famiglia non sono apprezzati è difficile per loro sviluppare una buona autostima e avere la sicurezza necessaria per affrontare la vita. La svalutazione è una delle abitudini più nocive.

Se i membri della famiglia non sono apprezzati, apprezzati e rispettati, è difficile per loro sviluppare una buona autostima e avere la sicurezza necessaria per affrontare la vita. Ci sono molte forme di svalutazione, dal non riconoscere gli sforzi della persona al minimizzare continuamente i loro risultati o persino ignorarli.

casa-danosa-abitudini

In alcune case vengono create dinamiche molto dannose in cui uno dei membri viene etichettato come “pecora nera” della famiglia disfunzionale o capro espiatorio.

Ovviamente, queste dinamiche non sono solo negative per coloro che danno la colpa, ma anche per il resto dei membri in quanto impedisce loro di assumersi le proprie responsabilità e maturare come persone.

Come risolverlo? Ogni persona è unica e dovremmo valutarla per questo. Non dobbiamo chiedere le pere all’olmo ma imparare a concentrarci sui loro punti di forza e su ciò che li rende speciali. Ciascuno brilla di luce propria, dobbiamo assicurarci di alimentare quella luce, non spegnerla.

Energia Maligna: 9 Oggetti Proibiti Che L’attirano In Casa Nostra

Articoli correlati

Close