Capelli corti: perché tagliarli è un gesto che ti fa sentire libera

capelli corti

capelli sono una forma di espressione, anche l’assenza di essi o quelli più corti. Al giorno d’oggi si tenta continuamente di combattere i canonici standard di bellezza anche attraverso la lunghezza dei capelli.  Dove sta scritto che le donne non possano essere belle dopo aver sentito il bisogno di tagliare i capelli corti? Chi dice che la bellezza di una donna è data dalla lunghezza della sua chioma?

Al giorno d’oggi invece c’è un’unica certezza: tagliarli e sperimentare una novità che aiuti a ritrovare la tua interiorità è sempre più importante. Tutte le persone che hanno attraversato questo cambiamento lo confermano con entusiasmo.

Tagliare i capelli corti è un gesto liberatorio che arricchisce la tua personalità rendendoti coraggiosa e ribelle. Ti aiuta a ritrovare te stessa

Una donna che si accorcia i capelli di molti centimetri è considerata ribelle perché ha avuto il coraggio di effettuare un cambiamento unico e diverso.

Purtroppo però dovrà comunque fare i conti con le domande di altre persone che hanno la mente chiusa a causa dei canonici standard di bellezza femminile.

“Sei malata?”

“Non avevi i soldi per comprare lo shampoo?”

Magari pensano anche di risultare simpatici nel momento in cui ti rivolgono questi sciocchi quesiti.

Non è un orrore, hai solo cercato di rompere un modello sociale assurdo e discriminatorio.

Guarda ad esempio la donna in copertina, Déborah Secco, una famosa attrice brasiliana che non si è fatta problemi ad adottare un taglio di capelli corto in stile “joãozinho” (noto calciatore brasiliano/russo che gioca per l’FC Dynamo Moscow)

In seguito ha dichiarato: ” Sono in una fase in cui vorrei staccarmi da quella che ero e costruire un nuovo modo di essere”.

tagliare capelli

La grande trasformazione è stata causata dall’influenza del suo personaggio Karola in “Second Sun” e il taglio radicale è stato effettuato davanti alle telecamere.

“Quando sapevo che avrei dovuto tagliare i capelli per il film, mi sono imbattuta in una foto dei capelli di Stefanie Medeiros (da cui mi sono ispirata) e ne sono rimasta affascinata. Ho detto: voglio i capelli di quella ragazza”.

L’attrice ha dichiarato di avere reso la scena del taglio in modo euforico e di essere stata felice di avere l’opportunità di farlo in diretta.

Gli uomini preferiscono le donne con i capelli lunghi?

Quanto è fragile il concetto di mascolinità se un uomo ha bisogno di un’icona femminile, teoricamente opposta alla tua, per tenere il passo alla tua vita?

I capelli lunghi non hanno genere, non sono solo femminili: sono solo lunghi.

La prima grande top model del mondo è Twiggy Lawson, che negli anni 60 inventò il look androgino.

capelli corti

All’epoca entusiasmò il pubblico che applaudì la sua scelta audace e oggi il suo personale taglio è ancora famoso.

Chiedi però ad un parrucchiere di fare lo stesso su di te e non riuscirà a trattenersi dal fare commenti poco adeguati.

A Emma Watson venne proibito di accorciare la sua capigliatura mentre girava i film di Harry Potter.

La domanda adesso è: a chi importa se una donna vuole tagliarsi i capelli?

Una donna con i capelli corti è così, ha l’autostima al posto giusto e non ha bisogno di nient’altro.

E’ come un particolare tipo di occhi blu: o ci nasce o non farà altro che ammirare il volto di chi li possiede.

Condividi questo articolo